D’Urbino & Lomazzi

Donato D’Urbino e Paolo Lomazzi operano insieme dal 1966 nella progettazione di architetture, oggetti, allestimenti, arredamenti e in campo urbanistico. Collaborano con l’architetto Jonathan De Pas dall’inizio della loro attività fino al 1991 (anno in cui De Pas è mancato).
Negli anni ’60 sviluppano con particolare interesse l’attività di creazione di mobili e architetture temporanee caratterizzata dall’uso di materiali e tecnologie industriali avanzate. Progettano una serie di strutture abitative pneumatiche per il padiglione italiano all’Expo mondiale di Osaka e per la XIV Triennale di Milano e, nel 1967, la poltrona gonfiabile Blow.
Partecipano a numerose mostre e vengono invitati a progettare per diverse istituzioni. Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti, il Compasso d’Oro nel 1979. Le loro opere sono presenti nelle collezioni di design del Museum of Modern Art di New York, del Victoria and Albert Museum di Londra, del Centre Pompidou di Parigi e di altre ancora.

Per Tonelli ha disegnato:

Bakkarat
Bakkarat Alto
Medora
Shine
Rosa del deserto
Trasparenza
Scala del cielo