Uto Balmoral

Uto Balmoral è un designer virtuale. Nasconde la sua vera identità come un moderno Peter Parker. Un progetto artistico che scaturisce da una personale riflessione sulla situazione del design contemporaneo.
La provocazione parte dal tentativo di fare un percorso inverso in cui il designer diventa personaggio non alla fine di un percorso ma fin dall’inizio.
Uto definisce la propria immagine partendo dalla negazione di essa in un gioco di equilibri tra la volontà/necessità di apparire e quella di nascondersi. Esordisce nel 2011 con la mostra Maybe/Forse presso la DAAL Gallery di zona Ventura durante la settimana milanese del Design presentando la collezione in serie limitata di tavoli “Unstables” e la famiglia di lampade “The Putrella’s Connection” La ricerca di Uto è quella di un design che abbia valenza espressiva, metaforica, che inneschi un processo che vada oltre l’estetica e la funzionalità come uniche ragioni d’essere. Disegna per Tonelli Design, Officinanove, Luce 5 di cui è anche art director , e collabora con artisti e gallerie di fama internazionale.

Per Tonelli ha disegnato:

Quiller specchiera
Quiller tavolo basso
Quiller consolle
Quiller side table
Quiller libreria
Welcome