Barberini & Gunnell

Fondato nel 2009, lo studio di architettura e design
Barberini & Gunnell, nasce dall’unione professionale di Francesco Barberini e Nina Alexandra Gunnell.
Francesco Barberini, nato a Cesena, Italia nel 1978, laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Venezia/IUAV; Master in Architettura dei Giardini; Master in Interior Design presso l’Istituto Europeo di Design – Roma.
Ha lavorato presso la ATC S.r.l. – Ancona nell’ambito della progettazione e realizzazione di stampi a iniezione per materie plastiche nei settori arredamento e automotive curando il design e lo sviluppo dei progetti.
Nina Alexandra Gunnell, nata a Marbella, Spagna nel 1976, laurea in Communications presso Bayerische Akademie fùr Werbung und Marketing/BAW – Monaco; Diploma in Interior Design presso Accademia Italiana – Firenze; Master in Interior Design presso l’Istituto Europeo di Design – Roma.
Ha lavorato presso lo studio Christian Jakusconek Architects – Siena e presso Fendi HQ/Store Planning Department – Roma.
Lo studio Barberini & Gunnell riceve incarichi per ristrutturazioni e progetti specie di interni in Italia e all’estero.
Da alcune committenze private emergono richieste per la progettazione e la realizzazione di elementi di arredamento su misura, particolari e unici che portano lo studio a specializzarsi nel product e industrial design.
Studio Barberini & Gunnell collabora attualmente con Tonelli Design e Doimo Idea – Gruppo Doimo.
Parallelamente lo studio progetta e realizza oggetti al di fuori della realtà industriale;nascono pezzi unici e serie limitate.
In queste creazioni, liberi dai vincoli di un progetto riproducibile, si sperimentano i materiali, le lavorazioni artigianali più ricercate e le soluzioni tecniche più ardite ed estreme portando al massimo le caratteristiche meccaniche dei materiali.
Prendono vita pezzi a metà strada tra oggetti di design e sculture.
Questi progetti talvolta restano gelosamente custoditi nello studio come memoria storica, talvolta vengono battuti da case d’asta internazionali come la casa d’aste francese Tajan con cui lo studio collabora assiduamente.

Per Tonelli ha disegnato:

Transistor